Sullo stabile asservimento del pubblico ufficiale attraverso l’impegno a compiere atti formalmente legittimi ma diretti a realizzare l’interesse del privato